Visitare Roma in un giorno è impossibile. La città eterna ha così tanti monumenti e luoghi da vedere che 24 ore risultano insufficienti per un tour completo. Se non si hanno alternative però, si può ugualmente provare nell’impresa. Inevitabilmente, si dovranno compiere delle scelte, basate soprattutto sull’importanza e la bellezza dei siti storici e culturali.

Chi è al suo primo soggiorno a Roma, la selezione può essere – se vogliamo – più semplice di quanto si possa pensare. Vi sono almeno tre monumenti simbolo che qualsiasi tour di Roma della durata di un giorno propone ai turisti: il Colosseo, la Basilica di San Pietro, la Fontana di Trevi, il Pantheon e Piazza Navona.

Camminando per le strade della Urbs si entra a far parte della sua storia millenaria, nessun’altra capitale al mondo può vantare un tale patrimonio artistico. Ma Roma è nota anche per la sua cucina, verace e solare come i suoi abitanti, con cui sarà semplice instaurare un rapporto amichevole dopo pochi minuti dall’inizio della propria vacanza romana.

In un tour ideale di Roma della durata di un giorno, Piazza di Spagna può essere fissata come punto di partenza ideale. Arrivando dalla stazione Termini, si prende la Metro A (direzione Battistini) per poi scendere alla stazione Spagna. Da qui ci si sposta in pochi minuti alla Fontana di Trevi, celeberrima in tutto il mondo e dove il lancio della monetina è immancabile.

Ci si incammina quindi per Piazza Venezia, che può essere considerata come il centro della capitale, nota per il maestoso complesso del Vittoriano. In pochi minuti si raggiungono i Fori Imperiali e il Colosseo, noto anche come Anfiteatro Flavio. Nelle guide turistiche internazionali, spesso viene scelto come icona del Bel Paese.

Terminata la visita al Colosseo, il tour di un giorno prevede altre tre soste “obbligatorie”. La prima è il Pantheon e la sua cupola bucata al centro. Si prosegue poi verso Piazza Navona, che al pari di Piazza di Spagna e Venezia è tra le più famose della capitale. L’ultima fermata prevede la visita alla Basilica di San Pietro, il centro del cristianesimo nel mondo.

Il primo soggiorno a Roma può essere piacevolmente destabilizzante. In nessun’altra capitale europea o mondiale si concentrano nello spazio di pochi chilometri così tanti monumenti, ciascuno di importanza assoluta, come sono il Colosseo e la Basilica di San Pietro. Si consiglia, tra una tappa e l’altra, di provare l’ottima cucina romana, in uno dei tanti ristoranti presenti lungo le vie di Roma.

I menu dei locali che conservano l’antica tradizione capitolina hanno al loro interno la classica pizza romana, i bucatini all’amatriciana, gli spaghetti cacio e pepe e quelli alla carbonara. Altre pietanze da assaggiare durante il tour di un giorno nella capitale sono i carciofi alla romana e la coda alla vaccinara.

Per conoscere Roma come la vivono i romani stessi, con consigli pratici su cosa vedere, cosa fare e dove mangiare, si può fare riferimento alla guida offerta dal sito Romabbella, attraverso cui è possibile inoltre acquistare souvenir originali da portare con sé a Roma o in giro per il mondo.

Roma in un giorno: cosa vedere