Visitare l’Australia è il sogno di ogni turista. Considerato dai più un luogo lontano e poco accessibile, in realtà è molto facile arrivare in questo continente. È necessario, però, raccogliere quante più informazioni possibile sulle leggi e gli adempimenti richiesti dal governo australiano, ma soprattutto su quello che l’Australia può offrire in termini di bellezze paesaggistiche e culturali.

Il visto

In Australia è possibile entrarci solo tramite apposito visto. I cittadini inglesi, ad esempio, residenti in Italia possono richiedere il tourist visa australia via web all’indirizzo www.australia-eta.com. Al turista sono richiesti i suoi dati identificativi, lo scopo per cui si entra nel continente e il nominativo di un australiano già presente da diversi anni in Australia. Il visto è un documento molto importante è va compilato non soltanto se si intende visitare il continente per poco tempo, è richiesto, infatti, anche nel caso si abbia necessità solo di transitare al suo interno. Informazioni a riguardo possono essere richiesti a siti web come australia-eta.com.

I luoghi più visitati

Quali sono i luoghi più ambiti dai turisti

    • L’isola di Fraser: dichiarata Patrimonio dell’UNESCU, è la più grande isola di sabbia del Mondo. È presente a Sud del Continente, insieme all’isola di Cooloola, forma la regione sabbiosa dell’Australia. La zona si estende per oltre 150 km ad una altitudine che può arrivare fino a 250 metri sul livello del mare. La regione è considerata unica per la vastità della sua estensione, fatta unicamente di sabbia.

 

    • Daintree Rainforest, una foresta pluviale che si estende per quasi 500 metri quadrati a Nord dell’Australia. La foresta si estende lungo il fiume Daintree. La foresta riveste un ruolo fondamentale nell’equilibrio atmosferico del Pianeta, infatti importante sono le opere di riforestazione, poiché l’area è considerato di vitale importanza per l’ossigenazione del Mondo intero.

 

    • Isole Whitsunday: si estendo al Sud dell’Australia, nel mare conosciuto come Mar dei Coralli. Si tratta di isole continentali, di dimensioni diverse, alcune abitate altre invece ricoperte di foreste pluviali. Si contano più di settanta quattro isole, a parte questi si annoverano tantissimi scogli.

 

    • The Twelve Apostles: si estendo al Sud dell’Australia, nel mare conosciuto come Mar dei Coralli. Di natura calcarea, si ergono gli uni vicini agli altri, se ne contano dodici come gli Apostoli. La zona molto pittoresca è meta di turisti che amano la natura, ma sopratutto il mare. I faraglioni sono composti di pietra bianca, molto calcarea. La zona è conosciuta anche come il porto Campbell, all’interno del National Park. È possibile arrivarci percorrendo la Great Ocean Road, una magnifica strada panoramica che costeggia l’Oceano e permette di visitare numerosi villaggi turistici, meta indiscussi dei surfisti di tutto il Mondo.

 

  • Darling Harbour: è una delle baie marine più conosciute dai turisti. Si affaccia sul Port Jackson. La baia si affaccia su Sidney la città più importante dell’Australia. Meta turistica di chi ama la vita mondana e circondarsi dei comfort più moderni. Nella zona sono presenti ristoranti e attrazioni moderne.

In Australia-Eta.com sono presenti tutte le informazioni necessarie per prepararsi al meglio alla partenza.

L’Australia, un viaggio tra natura e passione