Quando si organizza un viaggio nella capitale, tra le cose da vedere a roma certamente ci sono i grandi monumenti, le zone turistiche, le ville romane, insomma, tutti quei luoghi che da sempre rendono la città eterna così affascinante e ambita meta turistica. Però Roma è molto di più, Roma è anche uno scrigno di tesori nascosti, di preziosi scorci e monumenti nascosti alle masse, che si possono visitare con calma e tranquillità lontano dal movimento e dal traffico. Uno di questi è certamente il Cimitero del Verano. Certo, parlare di cimitero a qualcuno può far venire i brividi, ma se si cerca di guardare la cosa dal punto di vista prettamente artistico e culturale, lasciando perdere quelle che sono le superstizioni di un retaggio popolare sempre verde, si può scoprire un vero patrimonio ricco di fascino.

Cimitero del Verano, il cimitero monumentale della capitale

Attualmente il Cimitero del Verano è il cimitero monumentale di Roma. Sorge nel quartiere Tiburtino, lungo la Tiburtina, a due passi dal San Lorenzo, quartiere molto apprezzato dai giovani e dagli studenti, e dalla Basilica di San Lorenzo fuori le mura. Il nome Verano trova origine nell’antico campo che si trovava proprio li, il campo dei Verani, gens senatoria durante la repubblica romana. Ma la zona dove ora sorge il cimitero del Verano era già stata utilizzata come luogo di sepoltura fin da epoca romana, ma è diventato cimitero solo dopo il 1835, in epoca napoleonica, quando i morti dovettero, per ordinanza, essere sepolti fuori dalle mura..

Cosa vedere al Verano

verano1Visitare il Verano non è solo una passeggiata tra la più assoluta tranquillità, quindo un momento per camminare in mezzo al verde e magari fare un po’ di introspezione, è anche un’ottima occasione per vedere dei veri e propri monumenti architettonici come quelli del Pincetto, considerata la zona più elegante del cimitero, dove una tomba arriva a costare quasi quanto un appartamento. Dalla grande croce in ferro si diramano i viali con le belle tombe in stile Liberty, ma anche Gotico e Neoclassico che, pur nella loro aura di tristezza, conferiscono una bellezza malinconica al luogo.

C’è poi quella che viene chiamata la Scogliera del Monte, un terrazzamento fatto con le pietre su cui si inerpicano le tombe e alla cui sommità si trovano le cappelle. Sotto le arcate del Quadriportico, poi, si trovano diverse tombe artisticamente interessanti, vale la pena passarci.

Personaggi illustri

Ma il Cimitero del Verano, oltre che essere conosciuto come cimitero monumentale, è anche conosciuto per il fatto che ospita diversi personaggi illustri e della storia, dell’arte, del cinema, della cultura e della letteratura. Tra questo Giorgio Almirante, Rino Gaetano, Sibilla Aleramo, Gianni Rodari, Oreste Lionello, Ugo La Malfa, Grazia Deledda e moltissimi altri. Vale ben una visita.

Cimitero del Verano, una passeggiata introspettiva