Quando si parla di vimini si intende quel materiale costituito da rami di salice intrecciati particolarmente usato nella fabbricazione di canestri sin dall’antichità.

Già Greci e Romani infatti lo utilizzavano ampiamente per realizzare non solo semplici contenitori come ceste, ma anche sedili e altri recipienti più complessi.

La lavorazione del vimini continua poi nel Medioevo con la formazione di corporazioni specializzate e si sviluppa ancor di più nel Settecento quando soprattutto nell’artigianato italiano di paniere e gerle dando vita a quella che ancora oggi è una fiorente industria basata su mano d’opera specializzata.

Il vimini per essere ben lavorato ha bisogno di essere particolarmente flessibile, un requisito che varia a seconda del suo spessore, il tipo di terreno dove viene coltivato, il metodo di raccolta e l’età della pianta.

 

La variante del kubu per le ceste di fiori

 

Analogo al vimini, il rattan grigio o kubu, come lo chiamano gli Indonesiani, è un materiale naturale altrettanto resistente e flessibile.

La differenza sostanziale con il vimini è che il kubu utilizza solo i rami delle piante già caduti a terra e prima di essere lavorato va lasciato in bacini d’acqua senza alcun additivo chimico per 40/50 giorni e poi essere lasciato asciugare naturalmente in modo da renderlo più morbido.

Tale trattamento contribuisce alla colorazione grigiastra e l’effetto anticato che lo differenzia esteticamente dal vimini tradizionale.

La comodità di impiego del rattan nella produzione di arredi per esterno è data dal fatto che si può facilmente pulire con acqua tiepida.

 

I cestini di fiori in vimini per arredare casa

 

ceste in vimini con coperchio

La scelta di utilizzare cesti e portavasi in vimini per arredare il giardino o il terrazzo della propria casa aggiunge un tocco di eleganza naturale agli ambienti grazie al suo questo intreccio decisamente rustico ed allo stesso tempo di grande stile.

Inoltre la possibilità di trovare in commercio una grandissima gamma di forme e misure differenti rende questi recipienti una soluzione ottimale per rispondere ad ogni esigenza.

Dal look sofisticato e chic, i portavasi in vimini si sposano perfettamente con il design dei mobili da esterno.

Ma c’è di più perché nella loro varietà, che siano alti, bassi, circolari, squadrati, bianchi o colorati, i cestini di vimini sono contenitori che si prestano altrettanto elegantemente anche a composizioni da interno per fiori e piante.

 

I cesti in vimini nelle attività commerciali

 

Un impiego che non va assolutamente sottovalutato è quello dei portavasi in vimini nelle attività commerciali di fiorai e vivaisti.

La bellezza di vedere una composizione anche semplice in un contenitore di vimini rende il lavoro del negoziante molto più accattivante e soprattutto efficiente.

Il vimini non ha un grande costo e quindi scegliere di esporre all’interno della propria attività commerciale cestini da offrire insieme a piante verdi o composizioni di fiori attirerà molto di più l’attenzione dei clienti.

Basta pensare alle decorazioni dei matrimoni shabby chic e gli allestimenti per feste ed eventi: i cestini in vimini sono un must che coniuga eleganza e stile con la semplicità del gusto rustico.

In più il vimini si presta ad essere perfetto in ogni stagione dell’anno: d’inverno per stelle di Natale e ciclamini oppure in primavera per piccole piantine aromatiche.

 

Formati e tipologie dei portavasi in vimini

 

Importante caratteristica del porta vaso in vimini è che sia protetto dall’umidità del terriccio della pianta e non sia direttamente a contatto con l’acqua.

Per far sì che i cestini abbiano una lunga durata e non si rovinino nel tempo, è sufficiente che siano dotati di un rivestimento interno in plastica impermeabile.

Detto ciò, non ci sono altri vincoli nella realizzazione di ogni tipo di forma e finitura come: cachepot, cassette rettangolari, cesti con manico, cesti da appendere, cesti in vimini bianco, cesti in vimini colorato, cesti in vimini naturale, cesti in vimini scuro, cesti ovali, cestini mini, ciotole quadrate, ciotole tonde, cornucopie e gerle.

 

Fonte: www.Complementieregali.com

Il vimini: un materiale di antica tradizione