Arriva il gran caldo, e cosa c’è di più piacevole e divertente che fare un bel bagno in piscina, magari con tutta la famiglia, o invitando al pomeriggio gli amichetti di scuola dei bambini? Certo, avere una piscina per molti è ancora considerato un lusso, ma in realtà si tratta di un desiderio facilmente realizzabile oggi. Infatti, grazie a una vasta gamma di materiali e tipologie di piscine, si può trovare quella perfetta per le proprie tasche e per il proprio giardino.

Piscine fuori terra: economiche e pratiche

Una tipologia di piscina molto interessante è la piscina fuori terra. Si tratta di una piscina assolutamente pratica, poiché può essere installata praticamente ovunque nel giardino e senza dover scavare buche o fare lavori. Questo tipo di piscina si può acquistare e portare a casa, facile da montare e pronta all’uso. Molti potrebbero obiettare che esteticamente l’impatto potrebbe non essere piacevole, ma anche in questo caso dipende dal modello che si sceglie: esistono in commercio diverse piscine fuori terra con un design moderno, come quelle rivestite in legno, che si adatta perfettamente a qualsiasi tipologia di giardino. Si può poi scegliere il modello e la misura più consona ai propri gusti e allo spazio che si ha a disposizione.

E per quanto riguarda i costi? Iniziamo subito col dire che una piscina fuori terra costa decisamente meno di una piscina interrata, soprattutto perché si può risparmiare coni i lavori di posa. Inoltre si può scegliere tra una vasta gamma di modelli, il prezzo varia anche in base a quello e ai materiali con cui viene realizzata.

piscina-fuori-terra-02Qual è la piscina fuori terra migliore?

Non esiste in assoluto una piscina migliore se non in relazione alle proprie necessità. Tutto dipende da quale budget si ha a disposizione, da quanto spazio, e dall’utilizzo che si vuole fare della piscina. Se per esempio si hanno bambini molto piccoli e la piscina viene intesa come un piccolo spazio per far fare il bagnetto d’estate ai bimbi, allora una buona soluzione può essere quella della classica piscina gonfiabile che si acquista tranquillamente al supermercato. Si tratta di piscine molto economiche, con misure contenute e materiali che non hanno particolare resistenza e che, sovente, durano una sola stagione, se va bene.

Un buon compromesso, invece, può essere una piscina in pvc gonfiabile. In questo caso si gonfia l’anello superiore che assieme a dei tubolati in acciaio regge la struttura. Il prezzo varia in base alla misura ma è comunque molto contenuto, è facile da montare e da smontare e ha una resistenza discreta. Le piscine fuori terra in pvc morbide sono resistenti perché vengono realizzate con materiali trattati per resistere ai raggi UV. Anche in questo caso sono piscine facilissime da montare e per le quali non occorrono né viti né bulloni. In commercio se ne trovano di varie misure basta scegliere quella che meglio si sposa con le proprie necessità. Per i più esigenti, invece, ci sono le piscine fuori terra in acciaio rivestito e in legno. Queste piscine non hanno nulla, dal punto di vista
dell’estetica, da invidiare alle più blasonate piscine interrate e sono molto resistenti.

Le piscine fuori terra non necessitano di permessi rilasciati dagli uffici tecnici del comune e possono essere rimosse o spostate di location in qualsiasi momento.

Piscine fuori terra, come scegliere la migliore