Per tutti gli appassionati di automobilismo o di sport in generale, la Formula 1 rappresenta un grande momento di spettacolo e agonismo. La presenza di questa specialità in tv corrisponde alla sua stessa crescita di immagine. Basti pensare e analizzare il dato che esprime come, a partire dagli anni 80, periodo in cui furono trasmesse per la prima volta gare di Formula 1, tale evento risulta essere inferiore agli ascolti solo dei mondali di calcio e delle Olimpiadi.

Storia della Formula 1 in tv

A partire dal 1980 la gestione della trasmissione delle gare della massima serie automobilistica venne affidata all’Eurovisione. Tale gestione ebbe però una durata di solo qualche anno, per poi passare nelle mani di colui che rese tale sport tra i più seguiti al mondo, Bernie Ecclestone.

Per quanto riguarda le varie metodologie di ripresa, è bene sottolineare come nel corso degli anni queste andarono in contro a numerose modifiche e innovazioni. Durante i primi anni, le telecamere disponibili risputavano essere di numero ridotto, per questo motivo si cercava di prediligere riprese a campo lungo.

Recentemente invece numerose novità sono state apportate. Tutte le vetture infatti presentano in dotazione quella che viene definita ‘home board camera’ che offre suggestive immagini dal punto di vista del pilota stesso. Le riprese dagli elicotteri sono un tocco ulteriore, utilizzare in particolar modo negli istanti antecedenti alla partenza.

Da sottolineare inoltre come la Formula 1 in tv sia migliorata molto anche dal punto di vista della grafica televisiva.
Se fino a una decina di anni fa, in sovra impressione era possibile leggere solamente la classifica provvisoria in tempo reale oggi tutto è cambiato. E’ possibile infatti leggere i tempi di ciascun parziale di ogni giro, distacchi in tempo reale e addirittura ascoltare in diretta le conversazioni radio tra il pilota e il team della squadra di appartenenza.
formula 1 in tv, spettacolo e agonismo

La gestione della trasmissione del Gran Premio in tv

La regia di ciascun Gran Premio viene gestita dal paese che ospita l’evento stesso, con la possibilità di aggiunta di telecamere personalizzate. Per quanto riguarda l’Italia, da anni si svolge quello che viene conosciuto come Gran Premio d’Italia, che si svolge a Monza. Le riprese vengono coordinate e gestite esclusivamente dalla televisione nazionale RAI.

E’ bene sottolineare però come, negli ultimi anni a tal proposito si sia verificato un cambio di tendenza. Fino al 2012 infatti, la possibilità di trasmissione in diretta di prove libere, ufficiali, qualifiche e gara era un’esclusiva RAI. Dall’anno successivo invece SKY Italia ha iniziato ad acquisire sempre più diritti e potere a tal proposito, lasciando alla RAI la diretta solamente del Gran Premio.

Questo processo non è destinato ad invertire la sua tendenza dato che, attualmente sulla televisione pubblica nazionale è possibile seguire la Formula 1 in tv solamente in differita e per un numero assai ristretto di Gran Premi.

In questo modo, gli appassionati che volessero seguire la Formula 1 in diretta, sono quasi costretti a sottoscrivere un abbonamento alla televisione satellitare non sempre a prezzi accessibili a tutti, dato che si parla di una quota mensile media che si aggira intorno ai 40-50 euro.

 

Formula 1 in tv: storia e attualità