Investire nel Forex, quali sono i costi da sostenere sulle singole operazioni

Nel Forex, diversamente da quanto avviene negli altri mercati, non è dovuta una commissione al broker per le singole operazioni effettuate ma il compenso del broker, che mette a disposizione la piattaforma su cui effettuare le operazioni e in molti casi altri strumenti per fornire assistenza al trader, viene versato in maniera indiretta. Analizzando i tassi di cambio tra valute si può notare l’esistenza di due valori, separati dal segno “/”, che differiscono di alcuni pips.

Per quale motivo esistono due quotazioni differenti? Il primo valore (prezzo bid), meno elevato, corrisponde alla valuta quotata necessaria per acquistare una unità di valuta base in un dato momento, mentre il secondo valore (prezzo ask) rappresenta la quantità di valuta quotata ottenibile vendendo un’unità di moneta base.

La differenza, indirettamente, costituisce un profitto per il broker e viene denominato ask-bid spread, una differenza stabilita dal broker e più elevata nel caso in cui la coppia valutaria contenga le cosiddette valute esotiche, quelle che appartengono a paesi che offrono meno certezze dal punto di vista della stabilità e che per questo motivo vengono negoziate in misura inferiore.

mercato-valute-fxgm

Investire nel Forex, che cos’è il rollover

Le oscillazioni dei tassi di cambio nel mercato Forex, soprattutto nel breve periodo, non sono facilmente prevedibili, se confrontate a quelle misurate nel lungo periodo, che dipendono principalmente dagli indicatori economici delle economie coinvolte ma nonostante ciò la maggior parte dei trader preferisce investire nel Forex in un’ottica di breve periodo, aprendo e chiudendo posizioni all’interno della stessa giornata e in molti casi in orizzonti temporali molto brevi, persino in pochi minuti.

Per quale motivo i trader preferiscono investire nel Forex ad alta frequenza piuttosto che concentrarsi sul lungo periodo? I broker, gli intermediari che permettono ai singoli trader di investire nel Forex, applicano sulle operazioni aperte al termine della giornata (over night) il rollover, una commissione dovuta sulle posizioni aperte, variabile a seconda della coppia valutaria e stabilite dal broker, che potrebbe incidere negativamente sulle operazioni e vanificare i profitti

Formazione necessaria per investire nel Forex

Prima di investire nel Forex è necessario aver compreso tutte le dinamiche che provocano l’oscillazione dei tassi di cambio e al tempo stesso aver appreso come utilizzare la piattaforma per il trading online.

Molti broker offrono la possibilità di provare la piattaforma nella modalità demo, utilizzando denaro reale, esperienza consigliata soprattutto a chi non ha esperienza nel Forex e, in questo modo, potrà negoziare le coppie valutarie senza esporsi a rischi finanziari, fino a quando non avrà raggiunto una conoscenza del mercato che permetta di negoziare con denaro vero.

Nella scelta del broker è necessario valutare l’affidabilità della controparte, verificando se dispone delle autorizzazioni necessarie, può succedere di non riconoscere una truffa, FXGM ci insegna come fare e al tempo stesso comprendere la bontà della piattaforma a disposizione che deve permettere di eseguire le operazioni con estrema rapidità e al tempo stesso deve essere dotata degli strumenti necessari per comprendere i trend in corso.

 

Investire nel Forex, tutto quello che bisogna sapere