Molto spesso i problemi che sembrano insormontabili, irrisolvibili e che portano ad una condizione di irretimento di fronte ad essi, limitando in modo patologico la vita di un individuo, hanno origine da blocchi emotivi profondi ed inconsci.

Può essere molto difficili individuare l’esatta causa di un malessere che non si riesce a riconoscere né a spiegare ma che rappresenta un limite insuperabile nella ricerca della propria realizzazione personale e felicità.

Attraverso lo strumento delle costellazioni è possibile indagare le radici di una persona, correlando i suoi stati d’animo di disagio con persone, fatti ed eventi spesso cancellati o dimenticati e, così, affrontare le problematiche con consapevolezza e coscienza.

Questo significa trovare soluzione, riuscire a saltare ed abbattere gli ostacoli e liberarsi da pesanti fardelli emotivi, per affrontare con nuova fiducia il proprio cammino personale.

 

Lo scopo terapeutico delle costellazioni individuali

 

Il metodo delle Costellazioni individuali si ripropone di frugare nell’inconscio del soggetto per individuare i motivi dei disagi che lamenta.

È una pratica molto utile ed efficace per risolvere con successo o migliorare nettamente le relazioni sentimentali, il modo di vivere ed affrontare la sessualità, le dinamiche familiari sia per quanto riguarda la famiglia di origine sia per quanto riguarda il rapporto con coniuge e figli, il successo personale o professionale e la salute psicosomatica.

Infatti, molti disturbi idiopatici nascono proprio da blocchi inconsci e da cerchi non chiusi col passato.

 

Come si svolge una seduta si costellazione individuale

 

costellazioni familiari individuali bologna, firenze, milano

Le sedute di Costellazione vedono protagonisti il cliente, un Facilitatore e due Rappresentanti, che fungono da interattori e vettori.

In alcuni casi i Rappresentanti possono essere sostituiti con oggetti, già presenti nella stanza o creati dal cliente stesso, con l’aiuto del Facilitatore: ad esempio pensieri o frasi scritte su biglietti.

In prima istanza, per le Costellazioni Individuali, il cliente sarà ascoltato dal Facilitatore, per capire su quale tema o argomento desidera lavorare.

Il Facilitatore cercherà di comprendere, attraverso domande mirate ma, soprattutto, con l’ascolto sensibile ed empatico e l’osservazione professionale del cliente, quale sia la reale richiesta di aiuto e su cosa bisogna concentrarsi per riuscire a sciogliere i nodi ed a ripristinare gli equilibri.

Una volta sviscerate le domande poste spontaneamente dal cliente si può passare alla seduta vera e propria.

Nel caso di Costellazioni Individuali si evita, se possibile, la presenza dei Rappresentanti.

La seduta dura circa un’ora, massimo un’ora e mezza, per non sfiancare emotivamente il cliente e, durante questo tempo, emergeranno moltissime informazioni utili sui pensieri più reconditi del cliente, sulle sue paure, sui suoi rapporti personali, affettivi e sociali e sul suo modo di vederli, viverli ed interpretarli.

 

Cosa si raggiunge al termine di una Costellazione Individuale

 

Il Facilitatore fornirà al cliente, con sensibilità e sapienza, gli input mirati a far sì che egli riesca a tirar fuori il suo malessere, attraverso racconti, ricordi ed associazioni di idee.

Cercherà di capire se il cliente sta trasportando sulle proprie spalle pesi che non spetta a lui portare, se sta recitando un ruolo impostogli da qualcun altro, se si sta inconsciamente punendo per qualcosa o se non riesce ad elaborare un lutto.

Infinite sono le sfaccettature dell’animo umano e la Costellazione tenta di prendere in esame tutte quelle presenti nell’inconscio del cliente.

Acquisire consapevolezza di se stessi, capire l’origine delle cause di malessere sarà il primo passo verso le soluzioni.

Le prime potrebbero arrivare già alla fine del primo incontro, spianando la strada per un percorso tutto in discesa.

Costellazioni familiari individuali: conosciamole