Se state programmando un viaggio negli Stati Uniti, una delle cose a cui dovete pensare assolutamente è al cibo. Non perché negli Usa si mangi meglio o peggio che nel nostro Paese, ma perché dovrete cercare di mangiare in modo decente e senza spendere un capitale. Infatti quando non si conosce una località, il rischio è o di mangiare sempre nello stesso posto, qualora ci si sia trovati bene la prima volta, perdendo così l’opportunità di scoprire altri sapori o piatti tipici, oppure spendendo davvero moltissimo e togliendo risorse al nostro budget che potrebbero essere spese altrimenti, ecco qualche consiglio pratico per mangiare bene e spendere poco.

La buona cucina negli Stati Uniti

Le regole per spendere poco

Partiamo col dire che la cucina americana non è sicuramente una passeggiata di salute e un trionfo di sapori, ma quest’ultima cosa dipende in buona sostanza dalla cucina a cui siamo abituati noi. In realtà la cosa peggiore è che se non si rinuncia al gusto non si rinuncia nemmeno alle calorie e moltissimi piatti americani sono un vero tripudio di grasso. Cerchiamo quindi di equilibrare bene la spesa con la salute, mangiare tutti i giorni e per tutti i pasti da MacDonald’s farà bene al portafogli, ma non al vostro colesterolo. Evitate, a meno che non sia un rinomato ristorante, di andare nei ristoranti italiani che, spesso e volentieri di italiano hanno solo la scritta sul menù. I prezzi , invece, sono molto turistici, quindi dovrete mettere mano al portafogli. La cosa migliore è quella di sperimentare il cibo locale a seconda della zona in cui ci si trova, magari nelle tavole calde e qui bisogna procedere a tentativi, generalmente se sono molto affollate vuol dire che si mangia discretamente.

La buona cucina negli Stati Uniti

Da non perdere

Ogni stato americano ha la sua specialità, sarebbe un peccato non conoscerle e perdere l’occasione di gustarle. Ecco qualche piatto caratteristico da non lasciarsi sfuggire. 

Se vi trovate a Rhode Island non dovete perdere il mitico hot dog. In realtà si tratta di un semplice hot dog come se ne vendono diversi a New York, ma quello di Rhod Island ha l’ingrediente segreto che lo rende particolarmente intenso: alcune spezie sapientemente miscelate che regalano un tocco esotico al vostro panino. Da mangiare mentre si passeggia. Se state passando per l’Arizona dovete assolutamente provare un Chimichanga. Non è certo un piatto ipocalorico, ma per un esplosione di gusto come questa vale ben la pena: burrito fritto e sprofondato nella salsa guacamole. In Texas a dirla lunga sono le carni, soprattutto quelle arrostite. Qui la parola d’ordine sembra essere barbecue, quindi perché non lasciarsi andare e gustare un ottimo filetto di manzo alla brace affumicato e dal prezzo onesto? Se invece vi trovate nel Montana e non vi fanno impressione, provate pure i testicoli di suino. Tra i dolci, per gustarne uno davvero super, dovrete recarvi nel Mississippi e assaggiare la Mud-pie, una golosa torta di cioccolata che vi farà rimpiangere gli Stati Uniti quando tornerete in Italia.

La buona cucina negli Stati Uniti

Mangiare negli USA risparmiando