L’affascinante mondo del Forex

Ne senti parlare, lo leggi nei banner online, ti incuriosisce per le invitanti prospettive di guadagno ma non hai mai approfondito l’argomento: il trading Forex è un mondo sconosciuto ma stuzzicante. Per capirlo a fondo e imparare a districarsi al suo interno al fine di ottimizzare tutti i suoi vantaggi è necessario conoscere le sue funzionalità, i suoi strumenti e, naturalmente, i suoi rischi. Con questa chiara guida al trading forex cercheremo di spiegarlo con la più totale neutralità portando, al termine, esempi di casi reali da cui prendere spunto per iniziare.

Come funziona il Forex

In primo luogo, è doveroso specificare che cosa si intende con la parola “Forex”. Si tratta di un’abbreviazione usata per identificare le operazioni di “FOReign EXchange Market“, il più grande e frenetico mercato finanziario mondiale. Comunemente inteso come scambio di valute straniere, è un’espressione utilizzata per descrivere il trading, ossia l’interazione dei mercati di cambio, nei ruoli di investitori e speculatori. Citando Bloomberg, la multinazionale con più egemonia sui mass media, è possibile riscontrare che sul Forex si verificano ogni giorno scambi per un valore di circa 5,3 mila miliardi di dollari. Un mercato valutario “liquido” che funziona secondo un semplice meccanismo di compravendita contestuale e sincronica delle valute. Ne compro una e, nello stesso momento, ne vendo un’altra. Detta così, può sembrare complicata, ma non fossilizziamoci sulle definizioni: il trading forex è, soprattutto, l’abilità che deriva dalle intuizioni suggerite e interpretate con azioni dinamiche, in base alle oscillazioni del mercato delle valute. È infatti con quest’ultimo che si dovrà imparare a dialogare, al fine di intravedere quali saranno i suoi movimenti futuri, allo scopo di trarne profitto e, di conseguenza, un guadagno reale. Attenzione però: non è tutto facile, né tantomeno immediato. Chi fa trading sul Forex, e lo fa con successo, non realizza i suoi risultati con agevolezza, bensì con un’attenta e scrupolosa organizzazione e pianificazione degli obiettivi. Questo fa sì che guadagnare sia sicuramente possibile, ma non con quella facilità che spesso porta a credere che il Forex trading sia un metodo immediato per arricchirsi. Il meccanismo che sta dietro è molto semplice: parliamo di compravendita simultanea di valute, quasi come fosse una sorta di “dare e avere”. La nostra guida al trading Forex vuole quindi indicare delle linee guida trasparenti e non illusorie.

Per molti, ma non per tutti?

Fare trading sul mercato delle valute è un’attività alla portata di chiunque oppure no? Fino ad un po’ di tempo fa, il Forex trading era materia di competenza esclusiva di importanti e prestigiosi enti finanziari: istituti bancari e grandi società. A seguito del nuovo millennio, con l’avvento degli strumenti online, il Forex ha dovuto allargare il suo bacino di utenti sul mercato, adattandosi a una società sempre più interattiva e connessa e in continua evoluzione anche dal punto di vista economico e finanziario. Dobbiamo poi tassativamente tenere a mente una caratteristica primaria del Forex, ossia quella di rappresentare una tipologia di mercato a livello internazionale. Non esiste una sua sede ufficiale, tantomeno una disponibilità di prezzi fissi e universali. Lo scambio valutario si compie tramite una procedura online detta OTC (over-the-counter). Ed è qui che si può comprendere come l’innovazione tecnologica abbia cambiato e modificato il funzionamento delle transazioni; queste, infatti, avvengono ora attraverso la dinamicità delle reti informatiche. Comprare e vendere valute è diventato semplice così come effettuare un piccolo clic: tutto ciò rende fattibile trasformare piccoli e modesti investitori in trader più o meno specializzati, con l’apporto di conti di intermediazione interattivi offerti da broker più inseriti ed esperti. Le valute sono sempre scambiate in coppia, per esempio euro e dollaro americano (EUR/USD), tramite lo stesso broker. La domanda nasce quindi spontanea: di quanto capitale è necessario disporre per intraprendere questa strada? Ho abbastanza soldi per iniziare a investire nel financial market più grande del mondo? A prima risposta si direbbe di sì, grazie ad un’altra caratteristica del Forex trading da non sottovalutare: la flessibilità, che consente di adattarsi alle esigenze dei piccoli investitori. Solitamente, la fluttuazione giornaliera del valore delle valute è molto ridotta, questo perché le stesse muovono meno di un centesimo al giorno. Per questo motivo, molti trader fanno affidamento sulla leva finanziaria al fine di accrescere il valore dello scambio. Ricordiamo che il “leverage” permette ad un individuo di acquistare o vendere ad un ammontare superiore al capitale posseduto e, successivamente, di giovare di un rendimento potenziale più alto rispetto a quello derivante da un investimento diretto, evitando di esporsi al rischio di perdite. Riassumendo, la liquidità originata dalla possibilità di usufruire della leva concorre nell’incentivare una crescita celere nel mercato del Forex, rendendolo campo perfetto e appetibile per i piccoli investitori.

Uno sguardo ai vantaggi generali del Forex

La guida al trading forex ci parla di un mercato davvero esteso, dove lo scambio e la compravendita delle valute è scatenata ma studiata nel dettaglio, finalizzata al guadagno derivante dalla loro differenza.

Ma per quale motivo optare per il Forex è la soluzione migliore? Partiamo dal capitale d’accesso minimo: come già accennato, ogni piccolo investitore decide in modo autonomo la dimensione e l’apporto della sua partecipazione. Si può partire anche solo iniziando ad acquistare e vendere valute con un investimento di poche centinaia di euro. Su queste, poi, non esiste alcuna commissione. Quasi tutti i broker, infatti, ammortizzano i costi del servizio grazie allo spread che viene a crearsi tra domanda e offerta. Inoltre, il grande market del Forex quasi non conosce soste: è aperto 24 ore al giorno, cinque giorni e mezzo alla settimana, con valute scambiate ovunque, all’interno dei principali polmoni finanziari; New York, Tokyo, Londra, Parigi, Zurigo, Francoforte, Hong Kong, Singapore e Sydney.

Si è già detto dello strumento del “leverage”, la leva finanziaria. La sua funzionalità consente di monitorare e controllare movimenti e attività finanziarie di alto livello quantitativo. Infine, si deve ricordare l’elevata disponibilità monetaria; da qui l’aggettivo “liquido”, attribuito al mercato del Forex trading. È importante sapere che ci sarà sempre qualcuno interessato e disposto a scambiare valuta: ne consegue che ogni ordine viene eseguito e realizzato sul mercato in modo istantaneo.

Posizione Long e posizione Short, prezzo Bid e prezzo Ask

Questi termini, già usati nel mercato azionario, esprimono un significato determinante per padroneggiare le analisi di mercato. Se si acquista, comprando la valuta base e vendendo quella quotata, vuol dire che la previsione sulla stessa è nella prospettiva di un aumento di valore, che ci consentirebbe di rivenderla ad un prezzo più alto: stiamo quindi assumendo una posizione “long”. Se invece il processo è inverso, la previsione vira verso la diminuzione del valore della valuta, permettendo di poterla ricomprare ad un prezzo inferiore: ora la nostra posizione è “short”. Inoltre, tutte le coppie di valute sono stimate su due prezzi: il Bid, la vendita, e l’Ask, l’acquisto. Il primo è sempre più basso del secondo: la differenza sta nello “spread”, grazie al quale ogni broker guadagna.

La giusta strategia di trading

Non esiste una formula perfetta per ottenere successo. La buona attitudine al Forex si ottiene mixando diversi fattori, tra cui la conoscenza delle varie strategie di trading (Price Action; Scalping; Trading su supporti e resistenze; Trading su News e Trading Trend Following) ad un serio impegno, unito al fiuto sulle tendenze di mercato. La guida al trading Forex è in continuo divenire, e si concretizza con una preparazione adeguata, plasmata sugli obiettivi personali, da seguire con programmazione, disciplina e oggettività, senza cedere a facili entusiasmi: mai investire a caso. Fondamentale è poi avere sempre chiara una strategia di gestione del rischio. Sul portale link migliorbrokerforex.net troverete una serie di casistiche utili per farvi un’idea e ragionare sui passi necessari da compiere per iniziare.

 

 

Guida al trading forex: cos’è e come funziona?